policy

ORFEO

Orfeo o l'eutanasia del sè

24

Aprile

ORFEO O L'EUTANASIA DEL SÈ

La storia di Orfeo è stata raccontata in mille modi ed in tutti i tempi: è la vicenda di un uomo che si vede strappare anzitempo la giovane moglie Euridice, morsa da un serpente velenoso proprio il giorno delle nozze. Orfeo giunge fino all’Ade, per riprendere la sua sposa, smuove il terribile Dio dei morti con la fascinazione della sua musica: Euridice sarà nuovamente sua a patto che, durante il tragitto, non si volti a guardarla, fino a quando non saranno usciti dal regno delle ombre. Uno spettacolo dove musica, parole e movimento, diventano contemporaneamente veicolo e trasmissione di pathos, il pathos dell’eutanasia del sé. L’uomo di oggi, come quello di ieri, ancora si dibatte tra l’annientamento del proprio io ed il desiderio di “experire” nuove frontiere.